0 0
Macarons senza uova e senza glutine

Condividi sul tuo social network:

Oppure si può semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Calcola porzioni:
Impasto
205g Zucchero a velo *
190g Farina di mandorle *
72g Aquafaba
Meringa
72g Aquafaba
190g Zucchero semolato
60ml Acqua

Macarons senza uova e senza glutine

Caratteristiche:
  • Senza glutine
  • Senza lattosio
  • Senza lievito
  • Senza uova
  • Vegana
  • Vegetariana

A seguito delle richieste di ricette senza uova...
Macarons senza uova e senza glutine realizzati con Aqua Faba!

  • 40 minuti
  • Porzioni 30
  • Difficoltà media

Ingredienti

  • Impasto

  • Meringa

Introduzione

Condividi

A seguito delle richieste di ricette senza uova…
Macarons senza uova (e senza glutine) realizzati con Aqua Faba, l’acqua di cottura dei legumi!

Fasi

1
Fatto

Impasto

Mescolare con un cucchiaio fino ad ottenere un composto omogeneo (aggiungete il colorante se li volete fare colorati).
Lasciar riposare mentre si prepara il resto.

2
Fatto

Meringa

Montare l'aquafaba in una planetaria con la frusta. Non preoccupatevi di montarla troppo a lungo, non accadrà.
Nel frattempo con l'acqua e lo zucchero realizzare uno sciroppo da portare a 118°C da versare a filo sull'aquafaba ben montata (deve essere MOLTO montata, se non lo fosse continuate).
Continuate a montare fino a quando la meringa non sarà a temperatura ambiente.

3
Fatto

Mescolatene un terzo con il composto di mandorle senza preoccuparvi di conservare l'aria all'interno (lo sacrifichiamo), e poi aggiungete il resto. Continuate poi a lavorare fino a quando il composto non scenderà dalla spatola facendo un triangolo che cade a nastro.

4
Fatto

Mettete in un esca da pasticciere con bocchetta liscia e fate dei mucchietti su carta forno. Per essere più sicuri sotto alla carta forno mettete un template con disegnati dei cerchietti di 4 cm (io li ho fatti di 5 ed erano troppo grandi) in modo da farli omogenei.

5
Fatto

Lasciate riposare i dischetti fino a quando faranno una piccola pellicola in superficie e se ci passate un dito non si attaccherà più al composto.
A qual punto cuocete a 130°C per 15/20 minuti, forno ventilato.
Lasciare freddare bene e poi staccate dalla carta (se rimangono un po’ attaccati la prossima volta prolungate la cottura).

6
Fatto

Farcite come preferite. Io ho farcito con ganache di cioccolato bianco e lamponi o ganache fondente e marmellata di mandarino.
Sopra una spennellata per richiamare la farcitura.

precedente
Savoiardi al limone
successiva
Quiche alle verdure
precedente
Savoiardi al limone
successiva
Quiche alle verdure